COMUNICATO STAMPA

LO STUDIO DEI DECRETI DI ATTUAZIONE DELLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA CIVILE NON PUÒ ESCLUDERE I COMMERCIALISTI

Roma, 20 gennaio 2022

È stata inviata oggi dal Presidente dell’ANC una lettera, nella quale si invita la Ministra della Giustizia Marta Cartabia a coinvolgere anche rappresentanti della categoria degli iscritti all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili negli istituendi gruppi di lavoro ministeriali che dovranno elaborare gli schemi dei decreti attuativi della L. 26 novembre 2021, n. 206 (Delega al Governo per l’efficienza del processo civile).

“Abbiamo sentito la necessità di rivolgerci alla Ministra” spiega il Presidente ANC Marco Cuchel “per sottolineare che l’efficientamento della giustizia civile non può prescindere dal contributo dei commercialisti i quali, assieme ad altri attori, sono parte attiva nelle mediazioni, negoziazioni assistite e negli arbitrati previsti dal processo civile”

“Sappiamo essere stati chiamati in seno ai gruppi di lavoro magistrati, avvocati, docenti di diritto e dirigenti del Ministero” prosegue Cuchel “non si vede perché escludere la nostra professione che, invece, apporterebbe un contributo di alto profilo tecnico alla riforma. Riteniamo pertanto che questa sia un’occasione da non sprecare, per arrivare meglio e più velocemente alla riforma di un sistema, quello della giustizia civile, che da tempo soffre di molte inefficienze, nonostante la sua centralità per una generale modernizzazione di questo Paese”

CS 20.01.2022 Rif Giust Civ

Di seguito la lettera inviata dall’Associazione

8_Ministra_Cartabia