COMUNICATO STAMPA

EMERGENZA ALLUVIONI, VICINANZA ALLE POPOLAZIONI COLPITE E RICHIESTA URGENTE DI SOSPENSIONE DI TUTTI GLI ADEMPIMENTI FISCALI

Roma, 6 novembre 2023

Dopo gli eventi calamitosi dei mesi scorsi, il nostro Paese è di nuovo colpito duramente dagli effetti del maltempo che hanno provocato purtroppo vittime e danni ingenti, in modo particolare nei territori della Toscana e del Veneto.

“La nostra Associazione” sostiene il Presidente Marco Cuchel “prima di tutto esprime la sua solidarietà e vicinanza nei confronti delle popolazioni che hanno vissuto e che stanno ancora vivendo in queste ore momenti drammatici”.

È indispensabile che da parte del Governo e delle Istituzioni, dopo gli interventi prioritari per la messa in sicurezza delle zone colpite, arrivino anche risposte concrete sul piano dei risarcimenti per le perdite subite dai cittadini e per garantire la continuità delle attività economiche dei territori.

In queste circostanze, l’ANC ribadisce l’urgenza di un provvedimento che disponga un congruo slittamento dei termini di scadenza di tutti gli adempimenti fiscali e relativi pagamenti, anche in ragione delle conseguenze che eventi di questa portata determinano sul comparto produttivo del Paese, considerando altresì che sono numerosi i commercialisti i cui studi, per i danni subiti, non sono agibili o lo sono solo parzialmente con evidenti ripercussioni sulla gestione dell’assistenza fiscale ai cittadini e alle imprese.

Alla luce di questa situazione, è opportuno anche un provvedimento che disponga la rimessione in termini per il pagamento della prima rata della rottamazione quater nonché una proroga dei termini per l’invio delle dichiarazioni dei redditi.

“Non ci stancheremo mai” conclude il Presidente Cuchel “di sollecitare un intervento urgente del legislatore per l’introduzione nel nostro Paese di una norma che, in presenza della proclamazione dello stato di emergenza, disponga in automatico la sospensione di tutti gli adempimenti fiscali per i contribuenti, cittadini e imprese, che risiedono nei territori colpiti, solo così si potranno assicurare interventi concreti e tempestivi.

 ANC Comunicazione

CS 06.11.2023 Emergenza maltempo

Condividi l'articolo sui social