Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 10 Agosto 2022 è entrato in vigore il Decreto Legge n. 115 intitolato “Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali”.

Il predetto decreto è stato convertito con la Legge 142/2022 in data 21 Settembre.

Le misure introdotte si pongono il duplice fine di attutire gli effetti socio-economici negativi legati all’incremento del prezzo dell’energia elettrica e del gas causati dal perdurante conflitto armato che interessa l’Ucraina e di sostenere le famiglie nel fronteggiare gli effetti svalutativi del potere d’acquisto della moneta determinati dalla crescita dell’inflazione.

Tra le misure a favore dei lavoratori dipendenti trovano spazio: l’incremento per l’anno 2022, della soglia di esenzione dei c.d. fringe benefit (art. 51, co. 3 del TUIR) fino ad € 600,00 ampliandone l’utilizzo per l’erogazione o il rimborso delle utenze domestiche per il servizio idrico, dell’energia elettrica e del gas naturale.

A cura del Dott. Roberto Vinciarelli – Consulente del lavoro e Analista normativo

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *