1 CASO:
madre/titolare di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, con 2 figli, il minore dei quali ha 6 anni (minore di 10 anni);
presenza di questa situazione soggettiva per tutto il 2024;
la dipendente comunica al datore la richiesta di esonero madri/c181/ela2/con cf dei 2 figli (vedi circolare 27/2024 Inps);
imponibile previdenziale del mese 1800 (suppongo che i 13 mesi abbiano un imponibile previdenziale di 1800);
industria fino a 15/contributo 9,19/senza contributo cigs dello 0,3 a carico dipendente;
ccnl che prevede 13mensilità;
detrazioni art. 13;
regionale al 2% / comunale allo 0,8%;
quale è il netto annuale vista la applicazione dell’esonero madri del c181 legge 213/2023 (legge bilancio 2024/vedi circolare 27/2024 Inps);
da anticipazioni per le vie brevi la tredicesima insieme alla retribuzione di dicembre (imponibile previdenziale) è oggetto di esonero nei limiti del tetto mese di 250 euro (imponibile previdenziale di dicembre di 1800+1800 di tredicesima=3600/x9,19%=330,84/tetto a 250/contributi da versare 80,84)

A cura del Dott. Roberto Vinciarelli – Consulente del Lavoro e Analista normativo

Condividi l'articolo sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *