Le dimissioni consistono nella possibilità riconosciuta al lavoratore di porre volontariamente fine al rapporto di lavoro. La libertà del recesso del prestatore dal contratto di lavoro a tempo indeterminato, è garanzia fondamentale della sua libertà personale, del suo diritto costituzionalmente garantito di svolgere la propria attività lavorativa secondo le proprie possibilità (art. 4 Cost.), della possibilità per lui di beneficiare delle opportunità offerte dal mercato del lavoro.
Condividi l'articolo sui social