Con l’ordinanza n. 31030/2018, la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate, annullando la sentenza della CTR che era, invece favorevole al contribuente.
Condividi l'articolo sui social