In caso di un contratto di locazione a canone concordato stipulato in un comune per il quale è stato deliberato, negli ultimi 5 anni precedenti la data del 28 maggio 2014, lo stato di emergenza a seguito di eventi calamitosi, la cedolare secca al 10% si applica solo se il comune è indicato nel provvedimento del commissario delegato (Risp. AE 7 novembre 2019 n. 470).
Condividi l'articolo sui social