Le rate bimestrali dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovute dall’incorporata post fusione non devono essere versate dall’incorporante.
Condividi l'articolo sui social