La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22061/2019, accoglie il ricorso di un imprenditore: legittimo il sequestro, ma entro l’ammontare del saldo attivo al momento della scadenza del pagamento delle ritenute.
Condividi l'articolo sui social