Con l’ordinanza 32682/2018, la Cassazione ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate: l’estinzione della società trasmette, per un fenomeno successorio, i debiti direttamente ai soci.
Condividi l'articolo sui social