La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31817/2018: anche se il contribuente ha fatto scadere il termine per impugnare l’atto, ciò non giustifica l’estensione del termine di prescrizione.
Condividi l'articolo sui social